If Milano sono in pessime condizioni prima della resa dei conti di Champions League, poi il Newcastle United non è migliore, perdendo 4-1 contro il Tottenham e con una grave crisi di infortuni.

Per restare nel torneo e raggiungere gli ottavi di finale, i rossoneri dovranno vincere mercoledì sera al St. James' Park e sperare anche che il Paris Saint-Germain perda in casa del Borussia Dortmund.

Se anche l'altro risultato non andasse come sperato, una vittoria garantirebbe almeno il terzo posto e la possibilità di lottare negli spareggi di Europa League di febbraio.

I tifosi del Milan sanno fin troppo bene di essere decimati dagli infortuni che escludono Simon Kjaer, Malick Thiaw, Pierre Kalulu, Mattia Caldara, Noah Okafor e Marco Sportiello.

Vuol dire che hanno un solo difensore centrale disponibile, Fikayo Tomori.

Tuttavia, il Newcastle si trova in una situazione simile e sembra entrare in partita senza Callum Wilson, Joe Willock, Jacob Murphy, Harvey Barns, Dan Burn, Sean Longstaff, Matt Targett, Elliott Anderson, Sven Botman e il portiere Nick Pope.

Di tutti quei giocatori, Pope potrebbe essere la sconfitta più grande, dato che Martin Dubravka sembrava molto traballante contro il Tottenham, in particolare quando esitava sul gol di Richarlison.

Questa è stata la seconda sconfitta consecutiva dopo quella per 3-0 contro l'Everton.

Un pensiero su “Newcastle in difficoltà in vista della partita con il Milan”
  1. È bello vedere che i soldi non sempre equivalgono al successo nel Newcastle. Quanto a Milano , giocheranno nella MLS tra dieci anni , quindi nessuna lacrima versata .

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Biglietti Collezionista di kit