Max Allegri è combattuto tra pensieri "positivi" in vista del ritorno di Europa League contro il Friburgo e rimpianti per le occasioni sprecate. "Federico Chiesa ha sentito una fitta, speriamo non sia niente di grave".

borsa

borsa

I bianconeri sono stati ancora una volta grati al vincitore della Coppa del Mondo Angel Di Maria, che è stato trovato da Filip Kostic per un libero di testa sotto la traversa ad avere la meglio sul Friburgo.

È stata una partita difficile, perché anche se la Juve ha sprecato numerose occasioni, è stata salvata dal VAR quando il pareggio del Friburgo è stato annullato per un'infrazione.

“Penso che i ragazzi abbiano giocato molto bene questa sera, con grande intensità, buona tecnica e per fortuna il gol è stato di pallamano, altrimenti avremmo subito il pareggio con l'unico tiro in porta!” Lo ha detto Allegri a Sky Sport Italia.

“Quello che dobbiamo fare è migliorare sulla palla finale, perché spesso scegliamo il passaggio sbagliato o il tempo sbagliato, e quelli sono fondamentali, altrimenti permettono agli avversari di rimettersi in forma. È successo un paio di volte e su questo ho parlato anche con Moise Kean, perché avrebbe dovuto liberare Juan Cuadrado in porta. A questo livello, non puoi sbagliare.

I gol in trasferta non contano più per il doppio nelle competizioni UEFA, quindi questo è un vantaggio molto esiguo in vista della gara di ritorno di giovedì prossimo.

Tuttavia, è ancora un miglioramento rispetto all'1-1 che avevano avuto dopo il home partita contro il Nantes negli spareggi.

“Non sarà facile in trasferta a Friburgo, ma quello che mi fa pensare positivo è che abbiamo creato numerose occasioni. Nella gara di ritorno dovranno prendere più iniziativa, concederci più spazi e noi dobbiamo approfittarne.

"Dobbiamo essere più lucidi, perché la nostra percentuale di gol segnati rispetto alle occasioni create è ancora troppo bassa".

C'è stata preoccupazione nei minuti finali, quando il subentrato Chiesa è caduto dolorante ed è rimasto dopo le cure al ginocchio destro, anche se chiaramente non poteva correre o partecipare alla partita, rimanendo solo per recuperare i numeri.

"Ha sentito una fitta, speriamo tutti che non sia niente di grave".

Anche Di Maria se n'è andato ammettendo di essere stanco e sentendosi l'adduttore, quindi Juventus potrebbe essere un po' allungato per l'incontro di questo fine settimana con Sampdoria.

“Abbiamo alcuni giocatori fuori, Miretti è rientrato solo oggi e potrebbe giocare un mezzo. Bene anche Leo Bonucci, peccato che domenica Kean sarà squalificato in una partita molto, molto difficile e molto importante per noi, perché in Serie A dobbiamo tornare a vincere. -scontri di testa, può ancora succedere di tutto.

L'importante contro la Sampdoria è avere l'atteggiamento giusto. In queste situazioni i giocatori dovranno fare dei sacrifici per la squadra”.

Paul Pogba sarebbe stato un'utile aggiunta dalla panchina questa sera, ma è stato bloccato per una questione disciplinare dopo essersi presentato in ritardo a una riunione di squadra. Su questo, almeno, Allegri non ha rimpianti.

“In una squadra come la Juventus ci sono delle regole e devono essere rispettate soprattutto dai veterani. Per andare fino in fondo in una competizione, oltre alla tecnica e alla qualità, servono soprattutto carattere e forza morale”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Biglietti Collezionista di kit