Roberto Baggio ha messo in guardia i giocatori italiani dal loro "più grande nemico" mentre Alessandro Del Piero ha detto agli Azzurri che hanno una "grande opportunità" prima della sessione di allenamento di lunedì.

Cinque leggendari giocatori italiani, Baggio, Del Piero, Francesco Totti, Gianni Rivera e Giancarlo Antognoni, hanno incontrato i giocatori dell'Italia prima di una sessione di allenamento lunedì.

Il CT Luciano Spalletti rivelato in una conferenza stampa a cui ha partecipato Football Italia quello che ciascuno di loro aveva detto ai giocatori prima di una sessione di allenamento.

Cosa hanno detto ai giocatori dell'Italia Baggio, Totti e Del Piero

Baggio ha detto: 'Il più grande nemico è la responsabilità quando indossi questa maglia, ma devi affrontarla, altrimenti la perderai'.

Baggio raggiunse la finale della Coppa del Mondo nel 1994 e il rigore sbagliato contro il Brasile è uno dei momenti più tristi e iconici della storia del calcio italiano.

L'ex di Baggio Juventus Il compagno di squadra Del Piero ha aggiunto: 'È vero che c'è pressione, ma hai una grande opportunità e questa pressione te la ricorderai con un sorriso quando sarai più grande. Affronterai i migliori del mondo e niente è meglio di questa sfida.'

Del Piero vinse la Coppa del Mondo nel 2006 e raggiunse la finale di Euro 2000 quando gli Azzurri persero in finale contro la Francia. In quella partita Del Piero sbagliò due gol con gli Azzurri in vantaggio di un gol nel secondo tempo.

Spalletti ha rivelato che Antognoni ha detto che è "bello rivedere tanti giocatori che aveva visto nelle giovanili", mentre Totti ha sostenuto che era "importante" scendere in campo per vincere e possibilmente divertirsi.

Rivera ha suggerito di giocare a calcio offensivo. "Mi ha aiutato a fare il mio dovere perché è quello che vogliamo fare", ha concluso Spalletti.

6 pensieri riguardo “Quello che Baggio, Totti e Del Piero hanno detto ai giocatori dell’Italia prima di Euro 2024”
  1. Le vecchie leggende sanno cosa serve per vincere! Gioca, fai sempre del tuo meglio e spera nel miglior risultato! Forza Italia!

  2. Questi sono uomini adulti. Professionisti. Non hanno bisogno di discorsi di incoraggiamento da parte degli ex giocatori, come se fossero un gruppo di ragazzi sotto i 12 anni. Un'altra prestazione patetica da parte di una federazione che di calcio non sa nulla.

  3. Roberto 😅😆🙆 sei brutale, ma personalmente penso che sia stato un ottimo gesto, far sapere a questi giocatori che il loro paese ha già fatto molte volte in passato.

  4. Nota che tutte le leggende indossano il numero 10..
    Chi è il nostro attuale numero 10? MIA per quanto mi riguarda.
    Chi meglio di Baggio conosce la responsabilità di portare la pesante Croce per tutta la vita dopo un PK mancato.
    Tieni presente che Baresi ha sbagliato il primo tentativo.
    E' un gioco di squadra.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *