Milinkovic-Savic può cambiare il suo destino ai Mondiali

La Coppa del Mondo può cambiare la carriera di un giocatore da un giorno all'altro e il torneo in Qatar potrebbe avere conseguenze importanti Lazio stella e Juventus bersaglio Sergej Milinkovic-Savic, particolari Apollo Hey.

Il 27enne è diventato uno dei migliori centrocampisti al mondo nella capitale italiana negli ultimi anni, essendo regolarmente legato a top club come Paris Saint-Germain e Manchester United. Milinkovic-Savic era una scelta ovvia per la squadra serba per questa Coppa del Mondo e spera di giocare un ruolo di primo piano per il suo paese in Qatar.

Milinkovic-Savic è a un punto interessante della sua carriera in vista della Coppa del Mondo. Il centrocampista serbo, alla Lazio dall'agosto 2015, ha solo 18 mesi di contratto con la Roma. Il suo agente Mateja Kezman ha chiesto al club di rinviare le trattative per il rinnovo a dopo il torneo, quando sarà aperta la finestra di mercato di gennaio.

I recenti resoconti dei media hanno sempre più collegato la Juventus a una mossa per Milinkovic-Savic. L'apprezzamento della Vecchia Signora per il 27enne non è un segreto da tempo, ma il presidente della Lazio Claudio Lotito ha sempre tenuto duro, chiedendo 100 milioni di euro o una mossa per l'ingaggio del giocatore. 

A 18 mesi dalla fine del suo contratto con la Lazio, la posizione di Lotito è ora notevolmente più debole. Un'impressionante Coppa del Mondo di Milinkovic-Savic sarebbe la pubblicità perfetta delle sue qualità sulla scena mondiale, rendendolo un probabile obiettivo per i più grandi club di tutta Europa. 

Se grandi squadre come PSG, Manchester City o Bayern Monaco dovessero chiamare seriamente a gennaio, sarebbe difficile per la Lazio resistere, soprattutto se vogliono rispettare la lealtà a lungo termine di Milinkovic-Savic al club. 

Il 27enne centrocampista serbo ha chiaramente dimostrato di essere uno dei migliori nel suo ruolo sotto Maurizio Sarri in questa stagione, segnando cinque gol e fornendo sette assist in 20 presenze in tutte le competizioni.

Guardando i numeri sottostanti, salta subito all'occhio l'apporto di Milinkovic-Savic alla Lazio. In questa stagione, ha una media di 2.89 azioni di creazione di tiri per 90, 0.78 azioni di creazione di gol per 90, 4.06 passaggi progressivi per 90 e 74.5 tocchi per 90, mostrano il suo status di cuore pulsante della squadra biancoceleste. 

La Coppa del Mondo è ora il momento di Milinkovic-Savic per brillare. La Serbia è stata inserita nel Gruppo G del torneo insieme a Brasile, Svizzera e Camerun, tre avversari difficili che cercano tutti di passare alla fase a eliminazione diretta.

Mettere insieme una serie di prestazioni positive per la sua nazionale potrebbe essere fondamentale per determinare il percorso della sua carriera nei prossimi anni. È già un nazionale abbastanza esperto, segnando sei gol e fornendo sette assist in 36 presenze. 

Milinkovic-Savic non ha mostrato il meglio di sé ai Mondiali del 2018, non riuscendo a contribuire a un solo gol quando la Serbia è uscita dalla fase a gironi. In questo torneo avrà fame di fare la differenza, sia per la sua nazionale che per il futuro della sua carriera da club.