Stefano Pioli è stato inarrestabile sulla linea laterale durante Milanoè vincere Napoli domenica, mentre Khvicha Kvaratskhelia ha sfidato Alessandro Florenzi dopo aver guadagnato un calcio d'angolo nella ripresa.

Football Italia era tra i media accreditati a San Siro domenica sera in casa rossonera si assicura una vittoria per 1-0 sui Partenopei, consolidando il terzo piazzamento nella classifica di Serie A. Ecco tre cose che non hai visto in TV domenica.

Pioli

Il tattico italiano si è scatenato sulla linea laterale ed è stato ripetutamente invitato dal quarto uomo a rimanere all'interno della sua area tecnica mentre dava istruzioni ai suoi giocatori. Pioli sapeva che la partita del Napoli era cruciale per le speranze dei rossoneri di finire tra le prime quattro e il suo linguaggio del corpo rifletteva l'importanza della partita. Il tattico parmense ha festeggiato brevemente il vantaggio di Theo Hernandez nel primo tempo, ma ha subito chiamato Yacine Adli per dargli indicazioni tattiche. Lo stesso ha fatto nei minuti finali quando è quasi entrato in campo per suggerire a Luka Jovic come difendersi dai calci piazzati con i Partenopei che spingevano per il pareggio.

Kvara

In uno di quei momenti, la stella del Napoli Kvaratskhelia stava letteralmente sfidando l'intera difesa rossonera cercando di trovare una via d'uscita e pareggiare il punteggio. Ad un certo punto, dribbla due difensori rossoneri ed entra in area, ma riesce solo a guadagnarsi un calcio d'angolo, visto che Florenzi riesce a rimontare e deviare il cross di Kvara. Florenzi pensava che il fuoriclasse georgiano fosse l'ultimo a toccare la palla prima che oltrepassasse la linea, così ha chiesto la rimessa dal fondo, ma l'asso del Napoli ha guardato incredulo l'avversario e gli ha puntato il dito contro, esortandolo a non lamentarsi.

Lea

L'asso portoghese offre un'altra prestazione calda e fredda fornendo l'assist per il gol vincente di Theo, ma spreca un'occasione da gol nella ripresa, sconvolgendo il pubblico di San Siro. Rafa, però, aveva giustamente voglia di festeggiare dopo il fischio finale ed è stato visto ballare davanti alla Curva Sud con i compagni a fine gara. Ieri sera l'atmosfera a San Siro era incredibile, più forte del solito. I tifosi rossoneri hanno cantato per 90 minuti e oltre e Leao si è goduto l'atmosfera dopo il fischio finale, dopo una vittoria fondamentale per il Diavoli.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Biglietti Collezionista di kit