Theo Hernandez era il MOTM domenica nella vittoria per 1-0 del Milan sul Napoli

Milano

Maignan 6.5 – Una parata decisiva nel secondo tempo è stata il momento clou della sua partita.

Calabria 6 – Il capitano si è infortunato all'inizio del primo tempo e resta da vedere se sarà disponibile contro Rennes in Europa League la prossima settimana. (37 ′ Fiorenzo 6)

Kjaer 6.5 – Il danese aveva tutto sotto controllo anche quando Napoli sono andati in contropiede (66′ Simic 6)

Gabbia 7 ​​– Milanoil leader della difesa quando Kjaer ha lasciato il campo. Si è assicurato che tutti i suoi giovani compagni di squadra (tranne Theo) fossero concentrati e non sentissero pressione.

Teo 8 – Performance straordinaria. Ha segnato un gol meraviglioso e ha concluso la partita da difensore centrale in una difesa a tre, ma ha continuato a spingere.

Adli 6.5 – Non il giocatore più veloce che vedrai, ma estremamente intelligente tatticamente.

Bennacer 6.5- Ha giocato finché ha potuto, coniugando qualità e quantità e non ha deluso. (65′ Musa 5.5)

Pulisico 5.5 – Non la sua prestazione migliore. Era vivace ma non faceva molto male. (80′ Jimenez N/D)

Loftus-Cheek 5.5 – Lo stesso di Pulisic. Abbiamo visto prestazioni migliori dell'inglese in questa stagione.

Rafael Leão 7 – Non è clinico in questo momento, ma ogni occasione creata dal Milan è venuta da lui, inclusa la vittoria di Theo.

Giro 5.5 – Il francese non riesce a mettere il suo nome a referto e non ha molte occasioni per colpire i Partenopei. (80′ Jovic N/D)

Allenatore: Pioli 7 – Vittoria meritata anche se il Napoli avrebbe potuto pareggiare nei minuti finali. Una boccata d'aria fresca e probabilmente una vittoria che permetterà al Milan di giocare la prossima stagione in Champions League.

Napoli

Gollini5.5- L'ex Tottenham e Fiorentina Il portiere era un po' traballante in alcune occasioni e probabilmente non era nella posizione migliore quando Theo ha segnato.

Ostigard 5 – Il Milan trova facilmente il modo dalla sua parte di segnare il gol della vittoria. Sostituito durante la pausa. (46′ Politano 6.5)

Rarahmani 6.5 – Una prestazione solida, ma non è bastata.

Giovanni Gesù 6.5 – Ha usato sapientemente la sua fisicità, anche dentro l'area. (89′ Ngonge N/D)

Di Lorenzo 5 – Il capitano dei Partenopei non si avvicina minimamente agli standard della scorsa stagione, come la maggior parte dei suoi compagni di squadra.

Anguissa 6 – Lottato duramente in mezzo al campo. Non si può incolpare la sconfitta del Napoli.

Lobotka 5 – Come Di Lorenzo, è irriconoscibile in questa stagione. Troppo lento, troppo debole, ha perso troppi duelli.

Zielinski 4.5- Ha giocato la sua prima partita nel suo nuovo stadio, ma Inter si aspetterà di più la prossima stagione. (76′ Lindstrom 6.5)

Mazzocchi 5.5 – Ha giocato da terzino sinistro e da terzino sinistro, ma non ha mai lasciato il segno. (76′ Olivera 6)

Kvaratshkhelia 6.5 ​​– L'unica scintilla di luce del Napoli. Il georgiano tiene impegnata la difesa del Milan, ma non può fare tutto da solo.

Simeone 5 – Un tiro fuori bersaglio prima di essere sostituito. (55′ Raspadori 6)

Allenatore: Mazzarri 5.5 – Quello che il Napoli faceva con un passaggio, ora lo fa con due o tre quindi è molto più lento. Tatticamente confuso, ha iniziato con una difesa a tre ed è subito passato al 4-3-3. Anche il Milan ha cambiato modulo nel corso della partita, ma ha un'identità, il Napoli no.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Biglietti Collezionista di kit