Il Chelsea ha rovinato Lukaku?

Romelu Lukaku è sotto forte pressione dopo l'eliminazione del Belgio dalla Coppa del Mondo e sembra aver perso la sua identità dopo un incantesimo con il Chelsea la scorsa stagione, scrive Lorenzo Bettoni.

Il sicario belga è stato la più grande minaccia per ogni difensore della Serie A tra il 2019 e il 2021. Autore di 64 gol in 95 presenze con Antonio Conte a Inter, Lukaku ha completato un trasferimento da 113 milioni di euro allo Stamford Bridge nell'estate del 2021, diventando l'acquisto più costoso nella storia dei Blues.

Tuttavia, non è stato in grado di giustificare il suo prezzo, segnando solo 15 gol in 44 presenze sotto Thomas Tuchel. Lukaku ha faticato a venire a patti con il tattico tedesco e non era in buoni rapporti con l'ex allenatore dei Blues dentro e fuori dal campo.

Lo stile di gioco di Tuchel non si adattava all'ex attaccante del Manchester United e il loro debole legame ha portato all'uscita di Lukaku dopo solo una stagione.

La scorsa estate ha fatto un ritorno clamoroso all'Inter, concludendo un contratto di prestito fino al termine della stagione, ma il 29enne sembra aver perso il suo vero io ed è ora l'ombra del giocatore che era solito brutalizzare la Serie A difese meno di due anni fa.

Era la stella più brillante dell'Inter sotto Conte. L'uomo perfetto per convertire tutte le azioni offensive create dai nerazzurri sotto l'ex centrocampista che ha vinto il titolo nel 2020-21 prima di lasciare il club, seguito da Lukaku e Achraf Hakimi.

A Londra, Lukaku era solo una delle tante stelle e nonostante il suo solido legame con il club e i tifosi, non si è mai veramente stabilito allo Stamford Bridge e alla fine ha rovinato il suo rapporto con i Blues e i loro tifosi, suggerendo a fine dicembre 2021 che Lasciare l'Inter è stato un errore.

Non era più titolare titolare nella seconda parte della scorsa stagione e, sebbene il suo ritorno all'Inter sia stato in qualche modo sorprendente, vederlo lasciare il Chelsea è stata l'unica opzione possibile per il giocatore e per la società.

Lukaku ha chiaramente perso la fiducia in se stesso a Londra e, in parte, la sua migliore forma fisica.

Durante il suo primo biennio all'Inter aveva saltato solo otto partite per infortunio, mentre durante la passata stagione al Chelsea aveva saltato nove partite per problemi fisici. In questa stagione ha già saltato 16 partite a livello di club, collezionando appena cinque presenze con l'Inter.

L'attaccante ha anche saltato la prima partita di Coppa del Mondo con il Canada a causa di un infortunio muscolare.

Il pareggio per 0-0 dei Red Devils contro la Croazia giovedì ha portato a un'eliminazione clamorosa, causata anche dagli errori di Lukaku sotto porta.

Big Rom è scoppiato in lacrime dopo il fischio finale ed è stato consolato da Thierry Henry, uno dei membri dello staff di Roberto Martinez in Belgio e possibile successore dell'ex allenatore dell'Everton.

Lukaku annullato le ferie per tornare all'Inter, dove vorrebbe restare oltre il 2023. I colossi della Serie A non hanno la possibilità di rendere definitivo il suo passaggio, quindi dovranno sedersi al tavolo dei Blues se Lukaku offrirà prestazioni convincenti negli ultimi sei mesi del campagna quando dovrà riscoprire il suo vero io.

2 commenti su "Il Chelsea ha rovinato Lukaku?"

  1. Non aveva nemmeno il diritto di andare ai Mondiali. Zero forma fisica, avrebbe dovuto restare Inter e riacquistato la piena forma fisica. Ora la sua fiducia sarà sparata e chissà che tipo di Lukaku si presenterà all'Inter nel nuovo anno. Speriamo che lui e Lautaro non perdano fiducia.

  2. Lukaku non è mai stato un grande giocatore e non lo sarà mai. Nessuno ha rovinato Lukaku, è semplicemente sopravvalutato.

I commenti sono chiusi.