Agnelli: 'La Juventus vissuta oltre significa essere i numeri uno'

Juventus Il presidente Andrea Agnelli ha detto ai suoi colleghi dirigenti che il club ha "vissuto oltre i nostri mezzi per diventare il numero uno", secondo un documento trapelato dalle indagini.

La Procura di Torino ha messo insieme un fascicolo di prova per proporre ai magistrati di dare il via libera a un processo per irregolarità patrimoniali.

Ciò include conversazioni telefoniche intercettate, ma anche documenti, e l'agenzia di stampa AGI ha individuato un intrigante verbale scritto di una riunione del 24 aprile 2020.

L'Italia era già in pieno blocco in questa fase durante la pandemia di COVID-19 e l'allenatore Vincenzo Ampolo ha redatto il verbale, che ha poi inviato a Pavel Nedved, Fabio Paratici, Federico Cherubini e Stefano Bertola.

“Oggi incontro e presa di coscienza di questo momento economicamente difficile. Abbiamo vissuto oltre i nostri mezzi per diventare i numeri uno. Grandi rischi presi. Poi è arrivato il COVID-19. Fino al 30 giugno ci siamo assicurati gli stipendi a carico dell'azienda. Nonostante perdite per 220 milioni di euro”.

Le note proseguono, delineando i commenti del presidente Agnelli ai suoi colleghi.

“Dobbiamo ristrutturare la nostra produzione, cioè i giocatori. Devi accettarlo e apportare modifiche. Prendiamo 10-15 giorni per lavorare separatamente.

“Portare la macchina a un livello di sostenibilità tale da vivere senza operazioni straordinarie. Operazioni fortunate: AuCap pre COVID e accordo con i giocatori”.

È interessante notare che Agnelli ha sottolineato all'epoca che la Juve non era affatto l'unica in difficoltà durante le prime settimane della pandemia.

“Barcellona, ​​Juve e PSG sono le società che faticano di più in questo momento. Real Madrid e Bayern Monaco le uniche squadre sane in questo momento".

2 Commenti su “Agnelli: 'Juventus vissuta oltre significa essere numero uno'”

  1. Così i Lance Armstrong della Serie A, un tempo orgogliosi membri della Serie B e perenni burger flipper d'Europa, hanno confessato che non potevano permettersi la casa e il videoproiettore. Allora tempo di andare in bicicletta per il pub tier 3 lato dell'Europa.

I commenti sono chiusi.